Università  Card. Giovanni Colombo - Laboratori
Laboratorio teatrale
LABORATORIO TEATRALE
Docente: Dott.ssa Tiziana Bergamaschi  

- Mercoledì dalle ore 14:00 alle ore 15:50

- Dal giorno 17/10/20 al  giorno 12/05/21                                                        (Auditorium)
Programma  
Continueremo  il  lavoro  interrotto  nel  2020  sul  DIALOGO.  E’  importante  che  i partecipanti  si  confrontino  con  l’ascolto  in  scena  dei  compagni  e  con  la  prontezza nell’intervenire. Questo lavoro sarà sempre svolto con gioia e come un bel gioco che ha la possibilità di aprire spunti di riflessione sul teatro e sulla vita. Lo spettacolo che andremo a proporre sarà di autore conosciuto e possibilmente italiano. Naturalmente il  testo  verrà  da  me  rielaborato  e  adattato  al  gruppo  sia  per  composizione  che  per numero di partecipanti.

Il percorso prevede in una prima fase lo studio degli elementi fondanti dell’arte dell’attore: corpo nello spazio, possibilità intonative della voce, esercitazioni pratiche sul dialogo, il monologo e il coro, teatro come comunicazione, attori e ruoli, il luogo scenico, spazio e pubblico. 

In una seconda fase si passerà al lavoro individuale e collettivo sull’interpretazione attraverso l’analisi del testo scelto, l’improvvisazione e lo studio del personaggio.

La terza fase prevede la preparazione dell’esercitazione finale, perché è importante, anche se con una presentazione semplice affrontare l’incontro con il pubblico.
Insieme  lavoreremo  in  particolar  modo  sull’improvvisazione  teatrale  che  ha  come obiettivo quello di catturare dalla vita di ogni giorno, la spontaneità delle reazioni che seguono  a  una  situazione  inaspettata,  utilizzandola  in  condizioni  controllate  allo scopo di capire l’essenza dei problemi in esame. Chi improvvisa deve essere in grado d’intuire rapidamente la situazione e di reagire immediatamente con l’intera persona, questo  processo  in  teatro  favorisce  la  sicurezza  e  la  coscienza  scenica  dell’attore  e nell’apprendimento  permette  un  maggior  equilibrio  e  coordinamento  della  propria personalità  favorendo  la  comprensione  delle  dinamiche  intersoggettive. L’improvvisazione  trova  applicazione  in  numerosi  settori  della  vita  sociale:  nelle rappresentazioni  teatrali,  nella  preparazione  degli  attori  ma  anche  nei  corsi professionali e imprenditoriali, nel tirocinio degli insegnanti, nella psicoterapia e in molti rami dell’istruzione.  Struttura del corso Il corso si svolgerà il mercoledì pomeriggio in Aula Magna dalle 14 alle 16, sempre se possibile, e si concluderà con un’esercitazione finale alla presenza del pubblico.  Modalità di svolgimento Ogni lezione avrà inizio con una mezz’ora di training finalizzato alla creazione di una coesione nel gruppo di lavoro e di riscaldamento fisico-vocale. Seguiranno degli esercizi d’improvvisazione volti a sviluppare la concentrazione, la spontaneità e l’immaginazione. Solamente dopo questo riscaldamento si comincerà a lavorare sulla parola e sul testo.   Metodologia  
Può  il  teatro  parlare  e  raccontare  la  vita,  senza  essere  una  mera  imitazione  di quest’ultima,  può  essere  un  evento,  nel  senso  di  un  incontro,  fra  chi  recita  e  chi assiste? La risposta è si e il come è da ricercare insieme attraverso il gioco, i rapporti di  gruppo,  l’osservazione  della  realtà,  la  riproposizione  in  forma  comica  o drammatica di situazioni rinvenibili nella vita e nei testi teatrali o letterari.  Insieme affronteremo temi come: •        L’uso della voce •        Il corpo – conoscenza e sviluppo delle proprie capacità •        L’uso dello spazio •        Il rapporto con il pubblico •        La lettura interpretata •        La comunicazione •        La recitazione Tiziana Bergamaschi 


Ultimo aggiornamento di questa pagina: 14-LUG-20
 

issrmilano - Copyright @2005 - Strumenti Software a cura di Seed